martedì 31 luglio 2012

IL DRAGO CALABRESE

Se esiste un mosaico più bello, allora deve ancora essere scoperto.
Questo drago marino è davvero sublime.
Un motivo in più per amare la mia Calabria!!!!!

(andate a vederlo a Reggio Calabria!!!)


qualche link per approfondire...
http://www.archeocalabria.beniculturali.it/archeovirtualtour/calabriaweb/monasterace2.htm

http://www.bronzidiriace.org/bdr/mosaico-della-%e2%80%9ccasa-del-drago%e2%80%9d.html

PUBBLICITA' PIU' SCHIFOSA 2012

Come già detto, la più stupida e petulante è quella che sta funestando le Olimpiadi sulle reti Rai (non sono tuo padre, sono tua madre....non sono tuo figlio, sono una marionetta ia ia ò!).
Ma quella più schifosa è certamente quella della PUPU' LIQUIDA!!!!
Ma io dico, ma davvero ci meritiamo questo schifo (tra l'altro, mandata in onda anche e soprattutto all'ora di pranzo e di cena!) ???????
CHE SCHIFO!

lunedì 30 luglio 2012

CALL ME MAYBE: SQUADRA USA AL TOP!!!!

Inutile girarci intorno: finora questa è la migliore performance delle Olimpiadi!!!!!
Meglio dei record in vasca;)



godetevelo....

http://www.youtube.com/watch?v=YPIA7mpm1wU&feature=player_embedded



aspettiamo il video di risposta italiana!!!!

domenica 29 luglio 2012

OLIMPIADI 2012

Beh, visto che non lo dice nessuno (o quasi), anche questa volta sarò io a dire la verità:
l'avete vista la cerimonia d'apertura dei Giochi?
3 ore di diretta......una palla infernale.
L'ho vista tutta e confermo di essermi sfracellato gli zebedei.
30 milioni di euro???? Ma davvero con 30 milioni di euro non si poteva fare meglio?
Tante cose sono state da dimenticare, ma credo che il peggio del peggio sia stato il Paul MacCartney finale. Intendiamoci, ho sempre amato i Beatles e Paul in particolare. Ma ha stonato in modo davvero improponibile (fa male dirlo, ma credo che Sir Paul dovrebbe accomodarsi rapidamente all'uscita smettendo di esibirsi, per evitare di rovinare 50anni di onorata carriera con performance a dir poco imbarazzanti).
La regina è stata osannata da tutti ma per me, da vecchia volpe, si è prestata alla gag di James Bond solo per guadagnare consensi (e in questo periodo la casa reale ne ha proprio bisogno).
I giornalisti Rai, incapaci come sempre, hanno completato il quadretto.
Ma possiamo pretendere dei giornalisti che abbiano un minimo di cultura generale per poter condurre degnamente una serata come quella della cerimonia? A parte fare apprezzamenti sull'estetica delle varie atlete (i soliti italioti machi e pappagalli del piffero) non hanno fatto. Ah, dimenticavo, hanno anche parlando a sproposito sovrapponendosi tutte le volte all'audio della cerimonia.

(per chi mi accusa di criticare e basta, ecco che arriviamo all'angolo del "cosa avrei fatto io se fossi stato al posto degli organizzatori")
Cosa avrei fatto io?
Prima di tutto avrei preso i 30milioni di euro che hanno buttato,  per aprire un fondo di aiuti umanitari.
Poi mi sarei limitato a far sfilare le varie nazioni, con qualche fuoco d'artificio e qualche luce colorata.
Del resto e' o non è la festa dello sport?
Per i commentatori avrei scelto una squadra di giornalisti Rai più giovani (non quelli fermi al Twist per intenderci), in modo da poter almeno riconoscere le canzoni post 1980 (e non solo "fin che la barca va" o "i Watussi"), e dotati di un minimo di cultura generale (qualcuno che distingua Sandokan da Enrico VIII esisterà pure in Rai no?)

Un'ultima considerazione: di tutte le vaccate piene di retorica sulla  Gran Bretagna ne avremmo fatto di certo a meno!
Ma tant'è signori.
Becchiamoci pure questa cerimonia e Beckham a pappagallare sul motoscafo....

NB: della cerimonia salvo solo Mr Bean!

infine, per quanto riguarda gli atleti, direi che, a parte gli Africani (che sono sempre i più simpatici ed i meglio vestiti), questa volta salvo anche Francesi e Tedeschi (mi hanno davvero stupito per l'allegria).
Noi Italiani invece siamo sempre vittime della "moda a tutti i costi", e ci siamo spenti ancora una volta in un rigorosissimo completo blu (gli uomini sembravano bagnini della Riviera col vestito della festa e le donne -con quell'osceno foulard- hostess Alitalia).



giovedì 26 luglio 2012

DALLA LEGNANO ALLA BIANCHI

Ho sempre pensato che la mia bici da corsa ideale fosse una Bianchi.
L'altro giorno, seguendo i miei pensieri, mi sono ritrovato nell'outlet della Bianchi di Treviglio con il dito puntato ad indicare la mia scelta.
Insomma, vi comunico che  passo dalla storica Legnano dai rapporti impossibili alla mite Via Nirone, tanto bella quanto agile. Dal rapporto eroico 42x22 a quello umano 34x25....e scusate se è poco!!!!
Alla prima uscita l'ho testata naturalmente con la mia salita tipica: Valcava!
Con la nuova bici avevo immaginato il muro di Valcava come una passeggiata di salute. Che ingenuo che sono. In realtà ho sofferto da morire, pur dimezzando i soliti tempi di ascesa.
Conservo la Legnano nel salotto, tenendola pronta per l'Eroica, e mi dedico alla mia nuova creatura.
Certo, fa un pò tristezza il fatto di riporla come un ferro vecchio (cosa che tra l'altro è davvero), ma il sollievo è nel ricordo delle tante imprese "eroiche" e nell'ultima tappa con la quale ho avuto la meglio nientemeno che dello Stelvio.
Chissà quanto ci vorrà prima che nei miei sogni sotto i pedali veda sbucare  il celeste della nuova Bianchi, al posto dell'amaranto della mia Legnano !!!!

Vi aggiorno.
Di seguito qualche foto della novità




mercoledì 25 luglio 2012

FORMIGONI INDAGATO

ha ha ha....
finalmente il governatore lombardo smetterà di ripetere con la solita spocchia "non sono indagato"!
Ora che risulta ufficialmente indagato URGONO IMMEDIATE DIMISSIONI!
Sappiamo già che non si dimetterà, perchè non c'è limite alla vergogna, ma speriamo che capisca che ormai è finita.
L'impero Formigoni finalmente crolla.
E la Lega?
continuerà a sostenerlo?
CHE VERGOGNA!!!!
e' proprio vero che i leghisti non migliorano mai!

martedì 24 luglio 2012

SI IMPENNA LO SPREAD: L'ASSALTO ALLA DILIGENZA!

Ma davvero vi bevete la favoletta del mercato che non si fida, dello Spread, della crisi, del debito pubblico, del rischio default?
No dai, seriamente.
Davvero ci credete?
SONO TUTTE PALLE!
La verità è che il Capitale ha messo in mira la ricchezza pubblica dello Stato e punta a comprarsi tutto per un piatto di lenticchie (grazie alla politica schiava e serva dei padroni!)
E il popolo non solo non reagisce, ma anzi ringrazia i politici per le scelte austere e rigide della spending review.
Per mesi (anni?) hanno costruito la paura nel popolo, con una tecnica già nota da molto tempo, proprio per crearsi l'alibi e fotterci.
Li trattiamo da salvatori della Patria ma sono dei cinici speculatori.
Li trattiamo da eroi, ma sono dei meschini approfittatori.
Prima hanno colpito il mondo del lavoro, riportando i diritti dei lavoratori all''800, ora puntano direttamente alla cassa.
C'è il rischio default?
C'è lo Spread a 500?
Svendiamo il patrimonio dello Stato !!!!
Privatizziamo i servizi pubblici essenziali !!!!
E certo!
E noi siamo pure pronti a dire grazie?
Ma si può essere così coglioni?
Evidentemente si.
Purtroppo.
Ci sono mille modi per affrontare questa crisi (che tra l'altro è inventata apposta!)
L'ultimo è quello di svendere i beni dello Stato!
Aprite gli occhi!
Smettete di ringraziare quelli che, alla prova dei fatti, sono solo sciacalli!
Usate la testa!
Non vi fate condizionare dalla paura.
Il default ?
Il debito?
L'hanno creato appositamente.
Uno striscione degli indignatos recitava: ci pisciano addosso e ci dicono che sta piovendo!
Ecco, è esattamente quello che stanno facendo.

APRITE GLI OCCHI: ORA!

NB: per i soliti precisini, sempre pronti a replicare con "e tu cosa proponi invece?", vorrei dire in 4 parola cosa propongo:

0) lotta vera alla criminalità organizzata (ma davvero si può credere che lo Stato non sia in grado di arrestare i mafiosi?)

1)   un piano serio per combattere sin da subito l'evasione fiscale (perchè solo in Italia c'è così tanta evasione? Perchè alla politica conviene!)

2) eliminazione di ogni doppio incarico, triplo incarico, prebenda, privilegio, vitalizio e tutto ciò che arricchisce schifosamente la politica.

3) eliminazione o pesantissimo riassetto delle forze armate ( a che cacchio servono?)

4) eliminazione di ogni spesa militare (comprare i caccia bombardieri ? Vergogna!)

5) annullamento di tutte le opere inutili (vedi Tav, ponte di Messina e puttanate varie), nate solo per le tangenti e cancellazione di ogni contratto truffa stipulato da servitori dello Stato infedeli (come si può stipulare un contratto dove c'è scritto che se anche non fai l'opera ti paghiamo come se l'avessi fatta? )

6) tassazione seria delle rendite finanziarie !!!! E' uno scandalo che si tartassi il lavoro e si ignori (colpevolmente) le rendite

7) riscrizione di ogni trattato europeo: è ora di finirla con le banche che dettano legge! Si inserisca tra i parametri l'indice massimo di disoccupazione per esempio!

8) BASTA PRECARIATO!

9) RIDISTRIBUZIONE DEL REDDITO: PATRIMONIALE!!!!!

10) Riassetto del mercato immobiliare: basta colpire i proprietari di casa che lasciano sfitti gli appartamenti per tenere alti i prezzi di affitto e case!

11) eliminazione di ogni controllo diretto ed indiretto della politica sulla RAI

12) nuove regole bancarie SERIE! Basta con la leva bancaria!

13) eliminazione del Signoraggio: la BCE ha rotto le palle! 30 centesimi di carta sulla quale stampa la scritta 500 euro, chiedendo agli Stati di indebitarsi per ricevere questa cartaccia? che poi  la BCE la sa carta la passa alle banche private, neanche allo Stato!!!!

Ci sarebbero altre mille cose da fare.....fatte  tutte, poi si potrebbe iniziare a parlare del resto.

sabato 21 luglio 2012

IL LOGO DELLE OLIMPIADI

Ecco il logo delle Olimpiadi in tutta la sua bruttezza!!!!!

Pensavo fosse solo brutto.
Invece in rete ho trovato tutto un fiorire di teorie circa messaggi nascosti e subliminali, alcuni davvero ridicoli.
I più gettonati sono quelli che vedono dietro il logo:
- la scritta "Zion"
- una svastica spezzata (con molta fantasia)
- la scritta inglese poco elegante "shit" (che ben rappresenta il logo)

Sinceramente credo che non sia il caso di  scomodare teorie complottiste.
E' semplicemente un logo tremendamente brutto.
Anonimo, insignificante, di difficile lettura e tremendamente brutto.
Deturpare il numero 2012 in quel modo, tanto da renderlo quasi irriconoscibile (anzi, senza il quasi), è solo l'ennesimo esercizio di incapacità del "creativo" del momento.
Accantoneremo questo scempio insieme ai tanti altri loghi fatiscenti che abbiamo già dovuto digerire.

Ho provato anche io a cercare un significato nascosto nel logo, trovandone ben due (che vi riporto di seguito)

Ancora calcio? Ma basta!!!!!


un significato decisamente più confortante (e Saso ringrazia)

NATURA VIVA

Zupacchiotta ha scattato questa foto per immortalare i frutti del nostro orto.
L'ha intitolata "natura viva".


IL PICCIONCINO

Chiedo venia.
Qualche tempo fa mi ero lamentato per le molestie che una coppia di piccioni arrecavano alla mia pace domestica, avendo nidificato proprio sul mio tetto.
Ho sopportato in silenzio ed ora raccolgo i frutti di tanta pazienza.
Vi annuncio infatti che siamo diventati zii proprio grazie ai due piccioni: è nato un piccioncino!!!!
Non siamo riusciti ancora ad immortalarlo (in realtà non sappiamo neanche se ha anche altri fratellini), ma siamo sicuri che almeno uno sia nato perchè sotto il davanzale della finestra abbiamo trovato quanto vi mostro in foto.
Benarrivato picci, (ora però che avete accontentato il vostro istinto di conservazione della specie, mollate il nostro tetto!!!!!!!!!)

venerdì 20 luglio 2012

NON RUBERESTI MAI UN'AUTO...E UNA COLONNA SONORA?

Perchè non c'è mai limite al ridicolo signori miei....

consiglio lettura di quest'articolo che vi linko (preparate grasse risate!)



STELVIO: INFINE ANCHE LA SALITA

eccomi mentre arranco in salita all'ultimo km.
Agli altri ciclisti di solito fanno 3 foto, a me ne hanno fatte 4.
Le ipotesi sono due: o salivo talmente piano che il fotografo ha fatto in tempo a farmene 4, oppure gli sarò sembrato un residuato bellico da fotografare (come si fa con le auto d'epoca).
niente,così, ve lo volevo dire

ecco i link alle foto in questione (mi aspettavo di avere un viso mooolto più sofferente...tutto sommato è solo tirato)

http://goo.gl/cEB6b

http://goo.gl/9n9Aj

http://goo.gl/oYpeX

http://goo.gl/H9l2z

Alla prossima (ah...dall'enorme mole di foto sul sito, avrete capito che sui tornanti dello Stelvio c'era davvero un mare di gente.....quasi tutti tedeschi)

giovedì 19 luglio 2012

SEMPRE IN MERITO ALLO STELVIO

Mentre salivo, giunto all'ultimo tornante ho visto uno che mi scattava delle foto con accanto un furgone con stampata la scritta "fotostelvio.com". Stessa cosa mentre scendevo per tornare verso Prato allo Stelvio.
Ho cercato il sito ed ho visto che esiste (il business è che ti scattano le foto e poi se vuoi  te le puoi comprare). Ecco, mi sono ritrovato. Peccato che hanno pubblicato le foto comprese tra le 12 e le 13 e tra le 14 e le 15. Essendo arrivato in cima alle 13.35 non ho trovato le foto della salita (ma l'ho visto che mi fotografava...e quindi non capisco perchè il buco 13-14).
Fortunatamente hanno pubblicato almeno la discesa.

vi lascio i link delle foto ....
http://goo.gl/Y8wUB

http://goo.gl/AmLDx

 http://goo.gl/OWUYs

http://goo.gl/VvTFk

http://goo.gl/YbChG

due ultime osservazioni:

-spero pubblichino anche le foto comprese tra le 13 e le 14 (così mi vedo mentre affronto la salita all'ultimo km)

- con i freni che mi ritrovo, di solito la discesa è quasi più faticosa della salita

mercoledì 18 luglio 2012

LO STELVIO SIGNORI!

Se sia un difetto o un pregio, lascio decidere voi (e chi mi sopporta).
Ma tra le altre cose (numerose), sono anche un testardo da competizione (da buon calabrese ho la "capa tosta").
Nonostante il crollo dell'ultima tappa a Valcava consigliasse cautela, contro ogni logica ho pensato bene di tentare lo Stelvio (da lato più difficile naturalmente-da Prato allo Stelvio).
Ho sofferto, come sempre.
Ma alla fine l'ho spuntata ed ho portato la mia Legnano in vetta !!!
Certo, la tappa l'ho preparata con giudizio (ho mangiato prima e non dopo l'arrivo della crisi di fame ed avevo tutta l'acqua che mi serviva). Lo zaino era troppo pesante e ha aggiunto sofferenza a sofferenza (il mal di schiena mi ha falcidiato), ma per la quota della vetta (posta a 2760mslm) serviva portarsi dietro anche il completo invernale (cosa che ho fatto).
Come sempre, se raggiungi la vetta, dimentichi presto quanta sofferenza ti sia costata la salita.
Dopo il passo San Marco anche lo Stelvio.
Questa bici mi ha dato delle soddisfazioni che non avrei mai immaginato.
Purtroppo però devo necessariamente comprarne una nuova (con un rapporto umano) per non stressare troppo legamenti ed articolazioni.
Alla prossima....

vi lascio qualche foto

i tornati sono ben 48 (e questo è solo il terzo!!!!)

foto pronta per il mio desktop


in alto ed in fondo i tornanti del muro finale (sono ancora lontano)

in alto dietro di me si intravedono le curve che si perdono nella montagna

  la vista è favolosa

poca neve


ultimi 7 tornanti (ho superato i 2000 metri di quota e la giacca serve...)



siamo ormai agli ultimi Km

ecco finalmente il cartello (quello che si vede...visto che è pieno di adesivi)

un saluto/ricordo per Fausto Coppi

la foto sul "palchetto" d'arrivo

eccomi in versione Actarus che mi godo la foto finale







martedì 17 luglio 2012

QUALCHE RIFLESSIONE SULLA SCELTA DI NAPOLITANO

Non essendo un esperto di materie giudiziarie (men che meno di conflitti di attribuzione ed affini) il mio giudizio è legato esclusivamente alle sensazioni che colgo da queste vicende ed a quanto leggo sui giornali (soprattutto il Fatto).Non capisco però il problema.
La Procura di Palermo ha chiarito che le intercettazioni con Napolitano (intercettazioni fortuite, in quanto era intercettato Mancino e non il Presidente) non hanno niente di penalmente rilevante, ma ha anche precisato di non volerle cancellare.
Il Quirinale ha sollevato il conflitto di attribuzione, ritenendo le intercettazioni illegittime, a prescindere dal contenuto (e chiedendone la distruzione).
Nel mezzo di questo scontro istituzionale, sostenuto dalla diversa interpretazione delle norme, i giornalisti ed i cittadini. I primi sguazzano nell'imbastire tesi complottistiche (e le vendite schizzano), i secondo restano increduli e si schierano da una parte o dall'altra delle barricate (chi tifa per la Procura e chi per Napolitano).
Io penso che in questa vicenda si stia perdendo tutti: la Procura perde perchè non ci capisce l'ostinazione con la quale si opponga all'eliminazione di intercettazioni che comunque non hanno rilievo penale (alimentando così il partito "antigiudici" tanto caro ai peones berlusconiani); il Quirinale perde perchè con la scelta di opporsi alla Procura dà l'impressione di aver qualcosa da nascondere; gli Italiani perdono perchè perdono di vista il vero ed unico scopo/obiettivo da perseguire che è il ricercare la verità; i giornalisti perdono perchè danno l'impressione di puntare esclusivamente al vendere le copie creando un caso-
Tra tutto, a me come sempre dà fastidio il fatto che in questo modo si dia l'alibi a chi, pur avendo rivestito alte cariche ed essendo rimasto invischiato in numerosi processi gravi, da oggi può andare in giro a citare l'esempio di Napolitano per dire: "avete visto? Il partito dei giudici colpisce anche Napolitano. Lui è innocente come lo sono io...è tutto un complotto politico-giudiziario".

Ecco, fossi stato al posto di Napolitano avrei evitato lo scontro e proprio per questo.
Per non dare l'alibi a qualcuno che non lo merita.

NB: credo sinceramente che Napolitano sia totalmente estraneo da tutta la vicenda e, soprattutto, che non abbia commesso alcun reato. Contemporaneamente però credo che il sollevare il conflitto non sia stata la scelta più felice, soprattutto per i dubbi che questo atteggiamento può sollevare tra chi oggi è fomentato dai complottisti in cerca di scoop.

No patria, no profeta! Bossi chi?

Nessuno è profeta in patria (soprattutto se la patria la inventa di sana pianta).
Bossi Umberto è l'ultimo caso che conferma questa regola.
L'immagine dell'ex "reincarnazione" di Alberto da Giussano seduto a tavola da solo vale più di ogni altra considerazione.
La padania non è mai esistita , non esiste e non esistera' mai.
Umberto Bossi viene finalmente ripagato come merita.
Non si possono costruire le proprie fortune inventando un movimento come la lega,
senza pagarne poi lo scotto.
Insomma, il Prometeo leghista si è rivoltato contro il proprio creatore...
Finalmente.

Ora aspettiamo che la Lega scompaia definitivamente!

domenica 15 luglio 2012

RENZO BOSSI: MA IL SITO????

Sono andato sul sito ufficiale di Renzo Bossi ed ho scoperto che è scomparso.
Peccato, di solito si rideva della grossa a consultarlo.

questo è il printscreen di com'era il sito prima dell'affare "the family"



Ed ecco cosa si trova oggi al sito www.renzobossi.com

si legge male ma c'è scritto "sito non trovato"


ah ah ah ah ...che ridere. Con questi leghisti si ride di gusto!!!! 

sabato 14 luglio 2012

VALCAVA, ADDIO SOGNI DI GLORIA

Il passo San Marco mi aveva gasato a tal punto da aver concretamente messo in mira lo Stelvio.
Se il tempo questa settimana non fosse stato così incerto (per non dire schifoso), sicuramente avrei tentato l'impresa. Dove andare a faticare se il tempo non è bellissimo e si rischia di dover tornare subito a casa causa pioggia?
Ma a Valcava naturalmente.
E' stato un massacro. Un supplizio medievale.
E' stata la volta peggiore e credo di essere arrivato in cima solo ed esclusivamente col cuore. Il corpo e i muscoli mi avevano lasciato ancora prima del devastante muro.
Volevo mollare e sono arrivato davvero ad un niente dal girare le ruote.
Non lo so, forse era semplicemente una giornata no.
Forse San Marco mi aveva fatto alzare la cresta e, nonostante la conoscessi molto bene, ho sottovalutato Valcava spingendo troppo all'inizio. O forse i 35Km di rodaggio che ho fatto prima per scaldarmi dovevo evitarmeli per non affaticarmi inutilmente prima dell'ascesa.
Qualunque sia il motivo, vi elenco tutte le crisi che mi hanno raggiunto durante il percorso:

- crisi di fame: è arrivata quasi subito e, nonostante mi sia spazzato tutto quello che avevo nello zaino  
   (2barrette energetiche e 2 fruttini), non l'ho superata completamente.

- crisi di sete: molto più pericolosa della prima, mi è sopravvenuta subito prima di lasciare la "civiltà" e  
   quindi ho potuto comprare una bottiglia d'acqua nell'ultimo bar presente sul percorso.

- mal di stomaco: la bottiglia d'acqua del punto precedente era penso a 2°C ma avevo troppa sete per  
   aspettare che arrivasse ad una temperatura più umana. Secondo voi che effetto fa scolarsi d'un fiato  
    mezzo litro d'acqua gelida quando si è sotto sforzo e ci sono 40°C all'ombra?

- mal di gambe: giuro che il mal di gambe non me l'aspettavo. Da quando pedalo con una certa   
   regolarità, non mi è più capitato.E invece ieri si. Dolori lancinanti ai quadricipiti femorali (e ci sta) ma  
   anche ai polpacci (e questo è strano)

- mal di testa: immagino dovuto allo sforzo (anche se è la prima volta che mi capita)

- dolore al tendine d'Achille: è un pò che lo monitoro. Purtroppo l'anno scorso, mentre giocavo a tennis,  
   ho preso una brutta scivolata ed ho sentito una brutta fitta proprio al tendine d'Achille. Da allora, soprattutto quando spingo, il dolore si fa sentire....

- mal di schiena: non il solito. No. Questo era molto più profondo. Centrale, sotto i reni. Da togliere il  
  fiato. A partire dal muro è rimasto indomabile e persistente.

- mal di collo: la posizione sulla BDC è quella che è, ma il mal di collo così forte non l'avevo mai avuto. Roba da dover tenere la testa bassa

- colpi di freddo: beh, si. Nonostante i 40°C all'ombra, dopo i 1000metri di quota ho iniziato anche ad avere brividi di freddo (forse dovuti alla crisi di fame)

- male alle mani: in discesa, per le frenate e le buche. Più intenso del solito.


Mi fermo qui per carità di patria. Vi risparmio i dolori della ....seduta.
Insomma sembravo l'Apollo 13 ed ogni 100metri si accendeva una spia interna e perdevo un "pezzo".

Insomma, per concludere, ieri ho detto addio ai sogni di gloria. Credo che sullo Stelvio con questa bici (e il suo 42x22) non si possa arrivare in cima (o almeno non io!)
Purtroppo sto valutando l'idea di comprare una bici nuova (per l'autunno però).
Dico purtroppo perchè una volta passato ad un 34x27 (perchè la bici nuova dovrà avere questo rapporto!), sarà difficile che possa ritentare queste imprese con la mia vecchia Legnano.
Resterà naturalmente per l'Eroica!!!

ecco la foto dell'arrivo (come ho fatto a scattarla? Ricordo solo che all'arrivo sono caduto a terra come corpo morto cade...)

NB: mi hanno staccato il cartello!!!! (quello lato antenne). Dall'altra parte però fortunatamente c'era.



venerdì 13 luglio 2012

IL NUOVO SIMBOLO DEL PDL

Leggo sul sempre ottimo quotidiano Libero (ottimo se vuoi passare una serata in allegria) che il PDL avrebbe cambiato simbolo.
Spero sinceramente sia una bufala (ancora sul sito del PDL non c'è traccia della cosa e neanche sul sito del Giornale).
Vabbè, in attesa che la cosa sia davvero confermata, voglio farvi vedere il simbolo in questione perchè merita:

dovrebbe essere un aquilone ma, come sono costretti a far notare anche quelli di Libero (parlando di maliziosi...), il taglio dell'aquilone e la curva del filo ricordano pesantemente un'altra cosa.
Voi che dite?

Vediamo che succede a lavorarci un pò?

meglio...possiamo fare meglio:

ancora non ci siamo....

ecco finalmente cosa sembra....

Boh, conoscendo il soggetto in questione, tutto può essere, ma a me sembra una bufala.
Cioè non posso credere davvero che scelgano quel simbolo lì.....dai.....sarebbe come piazzare le ossessioni del "capo" pure nel simbolo.
Staremo a vedere.

(certo che Libero è davvero un quotidiano satirico..)


LEGA NORD: BOSSI CANCELLATO DAL SIMBOLO

Maroni non perde tempo nel cancellare ogni collegamento tra la Lega e Bossi e oggi un altro passo è stato fatto. Dal simbolo di partito (tra l'altro esteticamente osceno) il nome Bossi è stato sostituito da padania (lo scriverò sempre con la p minuscola, perchè la padania non esiste!).
Tra l'altro sono stati costretti a fare tanto di comunicato ufficiale, per spiegare ai militanti (evidentemente spiazzati) il perchè e il bla bla.
La verità è che il partito che più ricorda i metodi sovietici ora è guidato da un altro "capo" e, quindi, quello precedente deve semplicemente evaporare.
Sparire perfino dal ricordo (la damnatio memoriae)
Rimandandovi all'ameno comunicato leghista, trovo il tempo per altre due considerazioni:

1) andando sul sito www.leganord.org (quello ufficiale), si viene rispediti ad un nuovo indirizzo che ora è new.leganord.org (new???? Ma allora dicono davvero...ah ah ah)

2) nel sito in questione, ogni riferimento a Bossi è stato cancellato quasi del tutto.
   Ho fatto un printscreen per farvi vedere dove hanno piazzato Bossi....diciamo che l'hanno messo  
   all'angolo....ah ah ah

Spero che questo partito politico evapori rapidamente tra le liti dei vari capocci.....

(ecco l'immagine del sito....è quella originale (potete andare sul sito e verificare)

BERLUSCONI 2.0

Improvviso, inaspettato forse, certamente inopportuno.
Dopo mesi di retorica su "senso di responsabilità", su presunti "passi indietro", su fantomatici gesti eroici (il nobel per la pace no?) per salvare la patria, ecco che l'unto del Signore ha deciso di riscendere in campo. Già perchè non c'è limite al peggio signori miei.
Diversi saranno i motivi di questa improvvisa illuminazione, ma io immagino che solo due possano aver portato a questa decisione (e a rimangiarsi tutto quanto detto in questi mesi):

1) probabilmente il soggetto in questione ha notizie che noi non abbiamo. Tipo che c'è qualche indagine in corso, nella quale gli sarà contestato a breve qualche grave reato. Dalla serie "metto le mani avanti", ecco che il nostro eroe ha già pronta la linea difensiva: "avete visto? Appena ho detto che tornavo in politica i giudici mi hanno attaccato con nuovi processi!".

2) le sue aziende non navigano certo nell'oro. Immagino che per guardare le quotazioni in borsa di Mediaset gli ci voglia una scatola buona di mesulid. E poi gli introiti pubblicitari sono colati a picco più degli ascolti. Ma tornando in campo......


Certo, ci sarà pure il "dramma" di non sentirsi più al centro dell'attenzione (passano settimane senza che il suo viso appaia anche in modo fugace in TV; latita persino nelle reti di famiglia) o quella che posso immaginare sia la sindrome del "freddo da assenza di riflettori".
Ma quello che è certo è che tutta la "dirigenza" PDL esce ancora una volta con le ossa rotte da questa spacconata del padre padrone. Mesi di "formattatori", di primarie, di parole al vento, di programmi, di facce nuove, di circoli brambilleschi, di forza di qua, di forza di là, ed ecco che in 5 minuti il padrone ha azzerato tutto riprendendosi il SUO giocattolo.


Mi chiedo davvero dove andrà a nascondersi Alfano.....


Ah, essendo un antiberlusconiano della prima ora, dovrei essere "felice" del suo ritorno: così avrò di che sparlare....niente di tutto ciò signori.
Provo solo tanta tristezza. Non per lui, si intenda. Ma per la gente che avrà ancora il coraggio di sostenerlo.

Ci vuole davvero coraggio a bersi di nuovo il caravanserraglio delle promesse stile "nuovo miracolo italiano". Ma accomodatevi pure....
POVERA ITALIA!!!

giovedì 12 luglio 2012

CONTRO L'AFA

Ognuno combatte l'afa come può.
Io per esempio di solito mi sparo il video che segue, sognando di essere in mezzo ai lupi a ringhiare e mettere il muso sotto la neve....(la musica è dei Vangelis...e scusate se è poco!)


DORDOLO INDAGATO

Alla fine era chiaro che dovesse finire così.
Ognuno ha il diritto di avere le proprie idee e di esternarle come crede, ma si deve assumere anche le relative responsabilità.
La procura di Udine ha aperto un'indagine su Dordolo per le sue discutibilissime affermazioni postate su Twitter e FB e per quanto detto a Radio 24. Sinceramente spero che lo condannino pesantemente.
Ora basta con questi leghisti (anche se questo è stato sospeso dalla lega) che vanno in giro dicendo cose così gravi, nell'indifferenza di tanti (troppi).
http://messaggeroveneto.gelocal.it/cronaca/2012/07/11/news/il-consigliere-comunale-dordolo-indagato-per-istigazione-al-razzismo-1.5391144



martedì 10 luglio 2012

SPENDING REVIEW: TUTTE PALLE!


Oramai è banale dire che l'uso di questi termini inglesi serva solo per celare al popolo la reale natura delle azioni che si compiono e, questa "spending review" non fa eccezione.
I nostri politicanti parlano di rivedere le spese, riempiendosi la bocca con "ottimizzazione" e "taglio degli sprechi e dei privilegi", ma in realtà eliminano i servizi e tutto ciò che è pubblico.
Si, perchè è chiarissimo quale sia l'intento: svendere al capitale beni e servizi dello Stato per un piatto di lenticchie, approfittando di una crisi inventata appositamente.
E il popolo se la beve.
Mi spiegate perchè per la "crisi delle banche" devono tagliarsi i posti letto negli ospedali?
Ma davvero possiamo credere che tagliando in modo così barbaro i servizi essenziali si blocchi l'ascesa dello spread?
DIRE CHE SONO DISGUSTATO DA QUESTO GOVERNO E' DIRE POCO!
E IL POPOLO CHE FA?
ACCETTA PASSIVAMENTE QUESTO SCHIFO?
PURTROPPO SI!!

nella foto il capitalista affamato!

sabato 7 luglio 2012

PASSO SAN MARCO

Mai avrei creduto di poter raggiungere la cima del passo San Marco con la mia Legnano anni '80.
26,6Km e 1742 metri di dislivello da coprire col rapportone 42x22 erano al di là delle mie più rosee fantasie. 
Ma ho stretto i denti, ho resistito e ho avuto la meglio.
La conoscevo bene, ma solo motociclisticamente (raramente con la moto si percepisce la difficoltà di una salita).
Peccato il tempo non fosse propriamente estivo (in cima pioveva), ma i panorami erano mozzafiato. 
Partito da Morbegno, al cartello del km "0", ho seguito il procedere dei km in attesa dell'agognato 26mo e dei quasi 2000metri di quota (1992 per l'esattezza!). Ho perso il conto delle ore di pedalata, ma vi garantisco che l'orgasmo provato alla vista del cartello finale è stato incontenibile.
A 2000metri faceva freddo e, come detto, pioveva, quindi ho fatto la foto di rito e sono ritornato sui miei passi affrontando la discesa bagnata.
Il momento dell'anno però stava per arrivare e non era il richiamo di un non meglio identificato rapace che mi volava in cielo ma la vista di una splendida e curiosa marmotta.
All'uscita da una curva, l'ho vista sul muretto di un piccolo ponticello e ho tentato di inchiodare per fotografarla. Mi ha guardato curiosa ma si è subito infilata sotto il ponticello. Ho preso la macchina fotografica e ho rivisto la sua testolina che sbirciava da sotto (per capire che stessi facendo).
Poi è andata. Niente foto, mi spiace.
Fin qui tutto il bello.
Il brutto è stato che il mio corpo si sta ancora vendicando della "bravata", con dolori di ogni tipo e,, soprattutto, con una fame atavica e sconsiderata. Non quanto ci vorrà prima che i battiti cardiaci tornino umani e la temperatura corporea sotto i 40°C!!!!

NB: questa follia l'ho provata per capire quante possibilità ci sono che io possa salire sullo Stelvio. Ok, lo Stelvio è molto più complicato del passo San Marco, ma anche quest'ultimo sembrava impossibile.
Comunque ci sto lavorando. Con la testa sicuramente. Il corpo seguira!

Vi lascio qualche dettaglio della salita (tratta dal fantastico sito www.salite.ch) e qualche foto della spacconata.

(ok, nessuna rampa impossibile ma 26 interminabili km!!!)

sono solo all'undicesimo Km e ancora a 900mslm !!!!

incontro questa scritta su un muro. Tutto è politica signori!

nuvole nere ma paesaggio da sindrome di Stendhal! !!!

baite caratteristiche e roccia come piovesse

mm...le nuvole nere arrivano proprio dalla cima(mio obiettivo)

panorami da mozzare il fiato

dai che sono solo 26mila e 600 metri, niente più!

finalmente il cartello dell'ultimo Km. Non ho un muscolo che non mi faccia male!

il cartello che divide le province di Sondrio e Bergamo

la foto di rito, meglio nota come l'orgasmo!


Alla prossima signori.
Devo ancora decidere quale però.
Finora nella mia breve esperienza ciclistico-amatoriale ho "domato" (cito solo le salite significative):

- Valcava (il muro al 18% resta però complicato da fare con la bici "dritta"!!!)  ;
- Pian dei Resinelli
- Morterone
- la Colma di Sormano
- il muro di Sormano (con la MTB però!)
- il Ghisallo (il tempio dei ciclisti!)
- Consonno
- Culmine San Pietro;
- Passo San Marco;
- il valico della Crocetta (è in Calabria, e l'ho fatto con la MTB!)
- il Laghicello (è in Calabria, e l'ho fatto con la MTB!)
- la Valbrona (ma che è salita quella?)

Lo so, manca clamorosamente il Cornizzolo, ma l'ho messo in mira.
Così come ho messo in mira l'Aprica, il Gavia e, NATURALMENTE, lo Stelvio.
Per il Mortirolo mi devo rassegnare: serve un'altra bici (e un rapporto che somigli ad un 34 e non ad un 42!).
Ne mancano ancora tante, ma è la passione che conta.
E poi ho la testa dura come il marmo (e come tutti i calabresi come me!)

venerdì 6 luglio 2012

PONTIDA NO, PONTIDA SI!

Stamattina   la notizia dell'annullamento della tradizionale puttanata di Pontida era stata data per certa (almeno dal Fatto). Ora leggo invece che Maroni ha smentito l'annullamento, chiarendo che si sta decidendo solo la data.
La mia impressione?
Secondo me Maroni non vuole farla, in quanto è in atto la piena cancellazione di tutto il pregresso bossiano della lega. Ogni simbolo che ricordi la dirigenza del "senatur" deve essere rimosso e, quindi, anche e soprattutto il "pratino" di Pontida.
A  metà mattina però deve essere successo qualcosa.
Tipo?
Magari gli sono arrivate voci di un malumore della base o, cosa ancora più probabile, che la parte di militanti ancora fedeli a Bossi ha minacciato di farla lo stesso, anche senza "Bobo".
A quel punto Maroni ha deciso di farla per evidenti convenienze.
Se non puoi annullarla, te ne appropri.

E' solo una mia ipotesi naturalmente e non credo di avere la verità in tasca.
Ma conoscendo i soggetti in questione, scommetterei un euro che è andata proprio così.

I TAGLI DI MONTI TAGLIANO LA CIVILTA'

Sempre la stessa solfa.
Ora basta.
Per non aumentare di 2 punti l'IVA (?), ecco che il governo taglia parte dei servizi essenziali, colpendo soprattutto i cittadini più poveri (naturalmente chi si può pagare la clinica privata in Svizzera, se ne strasbatte del taglio dei servizi sanitari).
Tagli di servizi essenziali. 
Tagli , tagli , tagli, solo tagli.
Invece di colpire l'evasione fiscale, gli sprechi veri ed i privilegi, si punta come sempre a colpire i poveri.
Ma la cosa che più offende 'è che mentre annientano lo stato sociale, questi signori si travestono anche da salvatori della patria.
Ma andatevene a casa!!!!
Fornero, Monti e company, abbiamo le tasche piene delle vostre ricette salva qui e salva lì.
Siete stati messi lì per fare gli interessi di chi?
Dei banchieri?
Del capitale?
Dei pochissimi ricchi o dei tantissimi poveri?
Fate pure il vostro lavoro, ma smettetela di innalzarvi a salvatori della patria.
Non state affatto salvando l'Italia dal baratro. State solo mettendo in atto un piano ben delineato da tempo: inventare una crisi per svendere l'immenso patrimonio nazionale fatto di proprietà e di servizi.
Ogni giorno c'è un'emergenza: la crisi, l'insolvenza delle banche, il debito pubblico, lo spread, l'inflazione, la recessione, l'uscita dall'Euro e tutte le altre amene minchiate.
La verità è che ci state rubando le risorse e, cosa peggiore, il futuro.

DIAZ, CONFERMATE LE CONDANNE


Sulla "macelleria messicana" della Diaz è stata finalmente messa la parola fine.
I poliziotti infedeli sono stati condannati, anche se, PURTROPPO, non faranno un solo giorno di carcere.

L'interdizione temporanea (5anni) dai pubblici uffici è davvero poco. Andava estesa in modo permanente e definitivo.
Il reato di lesioni è purtroppo caduto in prescrizione.
Nessun politico ha pagato, anche se appare quanto meno singolare il fatto che alti dirigenti delle forze dell'ordine si siano inventati questa "mattanza", senza uno straccio di "copertura" politica.
In questa Italia delle ingiustizie ci tocca accontentarci di questa sentenza. Certamente poteva andare molto peggio (non di rado in Cassazione viene annullato il lavoro di anni e le sentenze di condanna precedenti).
Ora però, senza ombra di dubbio, credo che servano due  misure urgenti (altro che i tagli di Monti):

1) introduzione del reato di TORTURA (nel nostro codice non c'è)

2) possibilità di identificare ogni singolo agente in tenuta antisommossa (con NOME e COGNOME ben stampati sul casco e sulla divisa).

NB:
questa sentenza di condanna ristabilisce almeno in parte l'onore del nostro Paese, quello dei tantissimi manifestanti pacifici e, non ultimo, quello delle migliaia di forze dell'ordine che ogni giorno prestano con onestà e fedeltà il loro impegno per l'Italia.

L'ultimo pensiero va come sempre a Carlo Giuliani. Una giovane vittima dell'incompetenza dei politici (che hanno scelto una città come Genova per il G8), dell'incapacità delle forze dell'ordine  e delle tante ombre che ancora celano le verità di quell'assurda giornata (gli infiltrati travestiti da Black Block che erano lì per creare casino per esempio).

mercoledì 4 luglio 2012

POI UN GIORNO DUE PICCIONi...

poi un giorno due piccioni hanno deciso di creare il loro nido d'amore sul mio tetto.

Il loro paradiso è il mio inferno.
Ogni maledetta mattina, MOLTO prima della sveglia, mister Piccio e mrs Piccia iniziano a tubare e a fare un rumore assurdo con le ali (sembrano aquile!!!) svegliandomi SEMPRE.

Da animalista totale, naturalmente posso solo sopportare senza reagire.
Ogni tanto provo a fotografarli, nella speranza che vedano la loro privacy violata e volino verso altri lidi.
Seh...
Così, ve lo volevo dire.
Ah....vi lascio qualche fotina dei pennuti in questione

eccone uno che svolazza

in piacchiata davanti la finestra!!!!
e finalmente in posa (sarà Mr Piccio o Mrs Piccia?)